martedì 18 marzo 2014

RAS-PUTIN SU LACRIMEA









"Ogni volta che ascolto Wagner, mi viene voglia di invadere la Polonia". (Woody Allen, Misterioso omicidio a Manhattan).



"La Crimea è sempre stata russa" dice Putin, ma potrebbero dire la stessa cosa: greci, sciti, romani, goti, unni, genovesi, tartari, veneziani, turchi, russi e ucraini. Il Regno di Sardegna ha già inviato in loco un contingente di bersaglieri agli ordini del generale La Marmora. "Nizza, la Savoia e se vogliamo anche la Corsica sono sempre state italiane, che stiamo aspettando? Mettiamo in moto i carri armati! E se mi girano le balle rivendico pure tutte le donne che sono state mie!".

(Aggiunto il 20-03-2014)

A tutti quelli che sostengono che il referendum in Crimea è legittimo, che fa bene Putin ad annettersi  tutti i territori in cui la maggioranza della popolazione sia russa, voglio farvi riflettere sul fatto che se questa estate gli girasse di fare un referendum qui da noi si annetterebbe tutta la riviera adriatica.





Forse è sfuggito ai più, ma in Veneto è in corso un referendum per la secessione dal resto d’Italia, molto probabilmente si tratta della solita pagliacciata leghista per recuperare i consensi persi dopo 20 anni di governi insieme a Berlusconi, dopo che ci si è resi conto che i leghisti sono corrotti tanto quanto gli altri e dopo che si è appurato con mano tutta la loro incapacità visto come è gestita la crisi nelle regioni governate dalla Lega, ma vi assicuro che il malcontento, la delusione, la disperazione, la rabbia qui sono reali e necessitano risposte immediate e ben più rassicuranti del governo Renzi, voluto da Napolitano e dai padroni d’Italia per salvaguardare i loro interessi.  


2 commenti:

  1. Ahah soprattutto l'ultimo punto, da non sottovalutare!
    Grande Garbo, devi sapere che dopo ogni tuo commento io ti adoro sempre più. Trovo le tue osservazioni interessanti, sei davvero originale con quel qualcosa in più. Continuo a seguirti eh, sto al passo.. :)

    Buona giornata e al prossimo commento! Grazie dei sorrisi che mi regali!
    Paoletta

    RispondiElimina